Nonno getta il nipote di due anni nel forno acceso: “Era posseduto”

di redazione

Nonno getta il nipote di due anni nel forno acceso: “Era posseduto”

| venerdì 26 Aprile 2019 - 11:47

Condividi su:

Facebook Twitter
Nonno getta il nipote di due anni nel forno acceso: “Era posseduto”

Si è salvato per mir@colo il piccolo di 2 anni gettato tra le fiamme del forno dal nonno. Il bambino non è comunque fuori peri_colo: è infatti in co_ma ed ha riportato lesioni sul 50% del corpo. I fatti sono accaduto in Russia. Il bimbo si trovava a casa dai nonni perché i sui genitori erano fuori per lavoro, pare però che la coppia si sia ubriac@ta e a quel punto il nonno ha iniziato a deli_rare a credere che

il nipotino fosse indemoni@to, così per “salvarlo” lo ha gettato nelle fiamme della stufa domestica. A lanciare l’allarme sarebbe stata la nonna insieme a una loro vicina di casa. Il nonno è accusato di tentato omi_cidio.

Secondo la ricostruzione dei fatti l’uomo in preda all’alcool, avrebbe iniziato a gridare di vedere il demonio nel suo nipotino. 

Da lì, il folle gesto dell’uomo, che lo ha letteralmente gettato nel forno acceso, dinanzi alla nonna che insieme ad una vicina, sono riuscite fortunatamente a salvare il piccolo in tempo, tirandolo fuori dal forno e chiamando i soccorsi.

Arrivati sul posto i soccorsi, sconvolti dall’accaduto, hanno dichiarato di non aver mai visto nulla di simile: “NON ABBIAMO MAI VISTO NULLA DEL GENERE. SIAMO RIUSCITI A RIPORTARE IN VITA IL PICCOLO MA SI VEDEVA CHE LE SUE CONDIZIONI ERANO CRITICHE. SPERIAMO SI RIPRENDA”.

L’uomo attualmente è stato arrestato dalle forze dell’ordine e condannato al carcere. Notizia riportata in Italia da InterNapoli e LettoQuotidiano.

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati