Napoli, mette il guinzaglio al collo della compagna. Poi pugni e schiaffi fino a farla svenire

di redazione

Napoli, mette il guinzaglio al collo della compagna. Poi pugni e schiaffi fino a farla svenire

| mercoledì 02 Gennaio 2019 - 14:07

Condividi su:

Facebook Twitter
Napoli, mette il guinzaglio al collo della compagna. Poi pugni e schiaffi fino a farla svenire

Ha messo al collo della sua compagna, che lo voleva lasciare, il guinzaglio del cane. Poi l’ha picchiata, con pugni e schiaffi, fino a farla svenire. L’aggressione, nella notte, nei pressi dei Gradoni di Chiaia a Napoli. Ad intervenire sono stati gli agenti della polizia municipale che hanno arrestato l’uomo e soccorso la donna:

Loading...

trasportata in ospedale le sono stati riscontrati traumi guaribili in 21 giorni. L’aggressore, invece, è stato processato questa mattina per direttissima e condannato a un anno e 4 mesi (pena sospesa) oltre all’applicazione della misura di divieto di avvicinamento alla vittima della sua violenza.

loading...

L’uomo aveva iniziato a picchiare la donna tra la folla nella centralissima zona di Napoli. E dopo averle messo il guinzaglio del cane al collo aveva anche tentato di trascinarla. A quel punto sono intervenute alcune persone che erano sul posto, mentre pochi minuti dopo sono arrivati gli agenti della polizia municipale.

La donna, trasportata all’ospedale Cardarelli, ha raccontato che il suo compagno aveva reagito con violenza alla sua decisione di lasciare casa, soprattutto per le sue continue reazioni violente. E aveva anche minacciato di uccidere il suo cane.

Agli agenti, l’uomo ha detto che la compagna era svenuta per un malore e che stava tentando di farla rinvenire. Ma le persone presenti sul posto continuavano a inveire contro di lui accusandolo di averla picchiata.

L’aggressore è stato portato in un vicino locale pubblico anche per sottrarlo all’ira della folla e poi negli uffici della polizia locale dove è stato identificato. La vittima è stata raggiunta in strada dove era in attesa di un taxi.



HOW TO DO FOR




©How To Do For - Tutti i diritti riservati