Mucca fugge dal macello, rompe il braccio al custode e nuota libera verso un’isola deserta

di redazione

Mucca fugge dal macello, rompe il braccio al custode e nuota libera verso un’isola deserta

| venerdì 26 Aprile 2019 - 12:53

Condividi su:

Facebook Twitter
Mucca fugge dal macello, rompe il braccio al custode e nuota libera verso un’isola deserta

La ‘notizia’ che vi riportiamo ha dell’incredibile. E’ stato certificata e riportata in Italia dal quotidiano LaStampa.it e ve la riportiamo qui di seguito. Una mucca vive da sola su un’isola, attaccando chiunque cerchi di avvicinarsi per difendere la libertà conquista in una vera e propria fuga per la sopravvivenza. La sua storia inizia quando il suo proprietario stava per portarlo al macello dove qualcuno avrebbe posto fine alla sua vita. L’animale ha colto l’occasione e si è rifiutato di salire sul camion, si è ribellato prendendo a testate la recinzione metallica che lo conteneva ed è corso verso il vicino lago Nysa, nel sud della Polonia.

Il proprietario Lukasz ha cercato di riportare la mucca in fattoria mandando un suo operaio, ma come riporta il giornale locale Wiadomosci, proprio l’uomo ha avuto la peggio riportando una frattura a un braccio. La mucca ha continuato la sua corsa verso la libertà gettandosi nel lago, addirittura da immergersi sott’acqua, sino ad arrivare su un’isola deserta. Dopo una settimana di tentativi e non riuscendo a riportarla indietro, il proprietario si è arreso e ha fatto in modo che avesse abbastanza cibo per sopravvivere.

Quando i pompieri hanno cercato di avvicinarsi con una barca, lei, la mucca fuggitiva, si è rituffata in acqua e ha nuotato per oltre 50 metri verso una penisola vicina. Pawel Gotowski, vice comandante dei vigili del fuoco di Nysa, ha detto che l’animale era spaventato ma in buona salute.

L’ardimentoso bovino ha attirato l’attenzione dei media polacchi e un deputato del Parlamento, l’ex cantante Pawel Kukiz, ha lanciato la campagna per salvare la “mucca coraggiosa” dal macello e si è detto disponibile a pagare il riscatto per l’animale per assicurarli «una vita dignitosa»:

«Non sono vegetariano, ma la forza d’animo e la volontà di lottare per vivere di questa mucca sono inestimabili, quindi ho deciso di fare di tutto per far assicurarmi che la mucca possa vivere in un luogo sicuro e nella seconda fase, come ricompensa per lei atteggiamento, darle una garanzia di pensionamento a lungo termine e morte naturale». Il deputato ha preso anche spunto da questa storia per rimproverare i suoi concittadini:

«Se tutti i miei compaesani avessero mostrato la stessa determinazione di quella mucca, la Polonia sarebbe diventata un paese più prospero». Alla fine, nonostante volesse abbatterla, il contadino ha deciso di lasciarla libera e in pace.

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati