L’esultanza degli agenti di Napoli dopo aver catturato Armando del Re, il ragazzo che ha sparato a Noemi

di redazione

L’esultanza degli agenti di Napoli dopo aver catturato Armando del Re, il ragazzo che ha sparato a Noemi

| venerdì 10 Maggio 2019 - 16:54

Condividi su:

Facebook Twitter
L’esultanza degli agenti di Napoli dopo aver catturato Armando del Re, il ragazzo che ha sparato a Noemi

Noemi, dopo l’arresto di Armando del Re l’entusiasmo degli agenti della Questura di Napoli
La Questura di Napoli ha pubblicato sul suo profilo Facebook ufficiale una foto di gruppo con il questore De Iesu, il nuovo capo della Squadra Mobile Salvago e gli agenti che hanno collaborato per la cattura di Armando Del Prete e del fratello Antonio, accusati dell’agguato in piazza Nazionale in cui è rimasta ferita la piccola Noemi oltre al reale obiettivo, il pregiudicato Salvatore Nurcaro.

Noemi, dopo l’arresto di Armando del Re l’entusiasmo degli agenti della Questura di Napoli
La Questura di Napoli ha pubblicato sul suo profilo Facebook ufficiale una foto di gruppo con il questore De Iesu, il nuovo capo della Squadra Mobile Salvago e gli agenti che hanno collaborato per la cattura di Armando Del Prete e del fratello Antonio, accusati dell’agguato in piazza Nazionale in cui è rimasta ferita la piccola Noemi oltre al reale obiettivo, il pregiudicato Salvatore Nurcaro.

Con un post sul profilo Facebook ufficiale della Questura di Napoli il questore Antonio De Iesu si è complimentato con gli agenti che hanno preso parte all’operazione che ha portato al fermo di Armando Del Re e del fratello Antonio, accusati di essere rispettivamente il killer ripreso dalle telecamere di piazza Nazionale e l’uomo che gli ha fornito supporto logistico e copertura.

Armando Del Re è stato preso in un autogrill nei dintorni di Siena: era con la madre e la sorella, era diretto verso il carcere per incontrare il padre, Vincenzo Del Re, narcos dei Di Lauro detenuto, al quale probabilmente voleva chiedere un consiglio su come scappare; il fratello è stato invece rintracciato nel Nolano. A corredo del messaggio della Questura sul social network, una foto di gruppo scattata nella Questura di Napoli coi poliziotti e, al centro, Antonio De Iesu; accanto a lui, alla sua sinistra, c’è il nuovo capo della Squadra Mobile, Antonio Salvago, arrivato a Napoli dopo aver ricoperto lo stesso ruolo a Catania e al posto dell’uscente Luigi Rinella.

L’operazione che ha portato al fermo di Armando e Antonio Del Prete è stata condotta in collaborazione tra Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Napoli, guidata dal procuratore Giovanni Melillo. I due sono accusati dell’agguato del 3 maggio scorso, contro Salvatore Nurcaro: una delle pallottole vaganti aveva colpito anche la piccola Noemi, ricoverata in gravi condizioni al Santobono, e la nonna della bambina, ferita di striscio.

“Il Questore De Iesu – si legge nel post – si complimenta con gli uomini della #sezioneomicididella #squadramobile partenopea per i fermi eseguiti oggi insieme alle altre Forze di Polizia con il coordinamento della Procura della Repubblica. Finito in manette il presunto responsabile della sparatoria di venerdì scorso a piazza Nazionale ed il fratello. La #questuradinapoli da’ il benvenuto al nuovo dirigente, dott. Antonio Salvago”.

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati