“Usato come un bastone per picchiare la madre”, bimbo di 2 mesi ucciso dal padre ubriaco

di admin

“Usato come un bastone per picchiare la madre”, bimbo di 2 mesi ucciso dal padre ubriaco

| domenica 21 Luglio 2019 - 15:38

Condividi su:

Facebook Twitter
“Usato come un bastone per picchiare la madre”, bimbo di 2 mesi ucciso dal padre ubriaco

La tragica storia di una madre che ha rivissuto i terribili momenti in cui il suo partner –  un uomo violento e senza scrupoli –  ha ucciso il loro bambino  di otto settimane usando come se fosse un bastone per picchiarla. 

Christopher Rees, questo il nome dell’uomo ubriaco e folle di gelosia, irruppe nella casa di Samantha George a Merthyr, nel Galles del Sud, e attaccò lei e tre bambini. Afferrò per le gambe il figlio Bradley, di otto settimane, e lo usò come un bastone per colpire Samantha mentre cercava di alzarsi in piedi.

Samantha, oggi 42enne, ha coraggiosamente raccontato a Wales Online come l’attacco nel novembre 1999 abbia distrutto la sua vita, e di come oggi stia rivivendo l’incubo alla vigilia della scarcerazione di Rees. La donna ha rivelato che dorme ogni notte con il cardigan di Bradley sotto il cuscino, estraendolo e baciandolo prima di addormentarsi.

Bradley morì poche ore dopo l’attacco che si svolse mentre Samantha, allora ventiduenne, era con il piccolo Bradley, l’altro figlio di cinque anni e suo cugino di 10 anni. Rees – che era stato violento nei suoi confronti quando erano ancora insieme – è entrato in casa e li ha aggredito.

Dopo aver usato Bradley per percuoterla, ha spiaccicato la testa del bambino contro i muri delle camere da letto, ha colpito il bambino di cinque anni con un ferro da stiro e ha perforato la faccia di Samantha.

Il figlio maggiore di Samantha, che ora ha 25 anni, fu sottoposto a un intervento chirurgico per le sue ferite. Rees stava ancora attaccando Samantha quando arrivò la polizia, e gli ufficiali dovettero usare il gas per fermarlo. Rees si è dichiarato colpevole dell’omicidio di Bradley e fu condannato a almeno 20 anni di carcere.

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati