Movida, assembramenti per l’aperitivo. Fontana: “Siamo pronti, non abbiamo altra scelta”

di admin

Movida, assembramenti per l’aperitivo. Fontana: “Siamo pronti, non abbiamo altra scelta”

| sabato 23 Maggio 2020 - 19:41

Condividi su:

Facebook Twitter
Movida, assembramenti per l’aperitivo. Fontana: “Siamo pronti, non abbiamo altra scelta”

Con la ripresa della movida, tornano anche alcuni comportamenti difficilmente accettabili da parte dei cittadini che paiono essersi dimenticati già del flagello Coronavirus che ha colpito la Lombardia.

Sono diverse, infatti, le foto denuncia che immortalano centinaia di persone in piazze e vie centrali di diversi capoluoghi di provincia intente a prendere l’aperitivo senza osservare il protocollo di sicurezza che vuole come primo principio il divieto di creare assembramenti.

Fontana: Pronti a chiudere ancora
A tal proposito, anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha espresso la sua amarezza.

Su Facebook, il governatore lombardo ha redarguito “gli incoscienti” che si sono resi protagonisti di un atteggiamento così sconsiderato, scrivendo: “Come ho più volte ribadito, Regione Lombardia è pronta a intervenire, anche con nuove restrizioni, per evitare che tutto il lavoro svolto fin qui grazie alla buona volontà della maggioranza dei cittadini, venga vanificato da alcuni incoscienti”.

Fontana ha aggiunto che “dopo aver visto nelle ultime ore le foto, i video e le notizie riguardanti assembramenti e movida in diversi comuni lombardi, mi appello ai Prefetti e ai Sindaci della nostra regione affinché usino, dove serve, il massimo del rigore, anche attraverso l’utilizzo della Polizia locale e delle forze dell’ordine e l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge, come la riduzione dell’orario di apertura e la chiusura”.

Non è più tollerabile, infatti, a tre mesi dallo scoppio dell’epidemia, che i cittadini si comportino come se nulla fosse successo senza ricordare quelle che sono le informazioni ormai note a tutti. E, soprattutto, non è ammissibile un atteggiamento del genere anche solo per rispetto ai quasi 16.000 morti che la Regione ha pianto, e sta piangendo, per via del Covid.

HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati