Martina, la ragazza dal cuore di latta e vincitrice del GF deve operarsi

di admin

Martina, la ragazza dal cuore di latta e vincitrice del GF deve operarsi

| mercoledì 14 Agosto 2019 - 18:05

Condividi su:

Facebook Twitter
Martina, la ragazza dal cuore di latta e vincitrice del GF deve operarsi

Sono passati due mesi dalla fine del ‘Grande Fratello’, dove Martina Nasoni, 21enne ternana, ha avuto modo di farsi conoscere dal pubblico in tutta la sua dolcezza. Ed oggi, nel pieno dell’estate, la vincitrice del reality show fa un bilancio della sua vita al termine della trasmissione, dalla fine della relazione con il coinquilino Daniele Dal Moro fino alla necessità di doversi sottoporre ad un nuovo intervento a causa della cardiomiopatia ipertrofica, malattia che ha ereditato dalla madre. 

Martina e Daniele si sono lasciati – “Tra me e Daniele è finita: eravamo incompatibili caratterialmente”, racconta in esclusiva a “Spy”, a cui rivela i motivi della rottura con Daniele.

Ci sono rimasta male, più che altro perché ma avrei voluto che andasse diversamente. Qualche notte fa l’ho sognato che mi chiedeva scusa: mi ha fatto strano, ma non credo che accadrà nella realtà”.

Martina dovrà operarsi – Martina presto si dovrà sottoporre a un nuovo intervento al cuore: “Il mio pacemaker va cambiato: a breve dovrò operarmi di nuovo. L’idea mi spaventa…”.

Già durante la permanenza nella Casa, la ragazza aveva raccontato il suo rapporto con la malattia: “Io ho 21 anni, ma penso di ragionare diversamente dalle mie coetanne – aveva spiegato – Tutto dipende da ciò che hai passato nella vita. 

Ciò che vivi ti fortifica e ti fa vedere la vita in modo diverso (…) Mia mamma ha il mio stesso problema, solo che metteva il peacemaker e il corpo non lo accettava. Ha avuto molte complicazioni”. E ancora: “Vedevo mia madre che entrava ed usciva continuamente dagli ospedali, io non piangevo a casa perché dovevo fare forza alla mia famiglia. Sentivo che se crollavo io, crollava mio padre”. “

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati