Le bevande dietetiche possono aumentare il rischio di ictus, infarti e demenza, secondo i risultati dello studio

di admin

Le bevande dietetiche possono aumentare il rischio di ictus, infarti e demenza, secondo i risultati dello studio

| mercoledì 14 Agosto 2019 - 14:58

Condividi su:

Facebook Twitter
Le bevande dietetiche possono aumentare il rischio di ictus, infarti e demenza, secondo i risultati dello studio

Le bevande dietetiche potrebbero essere peggiori per te rispetto alle versioni complete di zucchero. Uno studio ha collegato le bevande zuccherate a basso contenuto calorico a condizioni come ictus e malattie cardiache. Proprio quando pensavamo di fare una scelta salutare passando dalle normali bevande gassate alle versioni dietetiche, ci risulta che potremmo effettivamente fare più danni che benefici.

Sebbene possano avere un basso contenuto calorico, si dice che gli edulcoranti usati in loro per sostituire lo zucchero siano collegati a tutta una serie di cattive condizioni. Secondo gli scienziati, le bevande dietetiche potrebbero effettivamente aumentare il rischio di infarto, ictus e persino demenza. Roba spaventosa. Le loro ricerche sembravano dimostrare che bere due o più lattine al giorno aumenta il rischio di ictus di un quarto e di malattie cardiache di un terzo.

Il rischio di morte precoce, rispetto alle persone che non le bevono mai, è del 16% più alto per le persone che lo fanno. Pubblicati sulla rivista Stroke, i risultati si basavano su uno studio sulle donne. Ha dimostrato che chi è obeso e abbassa la dieta beve più del doppio del rischio di ictus. L’autore principale dello studio, il dottor Yasmin Mossavar-Rahmani, dell’Albert Einstein College of Medicine nel Bronx, New York, ha sottolineato che la loro ricerca suggerisce un collegamento con lo sviluppo di condizioni ma non dimostra che siano una causa diretta.

Il dott. Mossavar-Rahmani ha dichiarato: “Molte persone ben intenzionate, in particolare quelle in sovrappeso o obese, bevono bevande zuccherate a basso contenuto calorico per ridurre le calorie nella dieta. “La nostra ricerca e altri studi osservazionali hanno dimostrato che le bevande dolcificate artificialmente potrebbero non essere innocue e che un consumo elevato è associato a un rischio maggiore di ictus e malattie cardiache”. Secondo un altro studio, pubblicato sul Medical News Daily, il consumo di edulcoranti, come la saccarina o l’aspartame, può effettivamente portare a maggiori sentimenti di fame, causando voglie di cose ancora più dolci e aumentando l’appetito.


Gli scienziati del Massachusetts General Hospital hanno scoperto che questo tipo di dolcificanti artificiali può indurre le persone a cedere a queste voglie potrebbe effettivamente portare ad abbuffarsi, il che potrebbe metterti a maggior rischio di condizioni come l’obesità e il diabete. Tracy Parker, dietista senior presso la British Heart Foundation, ha affermato che sono necessarie molte più ricerche sull’argomento. “Conosciamo fin troppo bene il fatto che le bevande zuccherate non sono solo dannose per i nostri denti”, ha detto, “ma le calorie in eccesso possono farci ingrassare, aumentando il rischio di soffrire di infarto o ictus”.

Questo studio suggerisce giustamente che le bevande dietetiche non ci fanno nulla di buono, è osservativo. “Ciò significa che non sappiamo perché queste bevande potrebbero essere collegate ad un aumentato rischio di malattie cardiache e circolatorie. Per comprendere definitivamente il legame tra bevande dietetiche e rischio di malattia, sono necessarie ulteriori ricerche. “Ma questo non significa che sei fuori dai guai. Metti giù la tua bevanda zuccherata e scambiala con acqua. Il tuo corpo ti ringrazierà per questo.” Un buon consiglio, ragazzi.

Loading...
HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati