Covid-19, come compaiono i sintomi e quando preoccuparsi realmente

di admin

Covid-19, come compaiono i sintomi e quando preoccuparsi realmente

| martedì 17 Novembre 2020 - 10:35

Condividi su:

Facebook Twitter
Covid-19, come compaiono i sintomi e quando preoccuparsi realmente

Tutti parlano della perdita di gusto, ma quando dobbiamo preoccuparci realmente? Ecco i sintomi che indicano che abbiamo contratto il virus, ce lo spiega il virologo Giovanni di Perri.

Inizia con la febbre, il mal di gola, la perdita dell’olfatto e del gusto, e la tosse. Poi si aggiungono, dissenteria, stato di spossatezza e un dolore alle ossa che non da tregua. Sono proprio tanti i sintomi che possono far pensare di aver contratto il virus, ovviamente quando si è sintomaci.

Se si è asintomatico non si prova nulla di tutto ciò. Molte volte può essere una semplice influenza e invece, viene scambiata per covid-19. Bisognerà chiamare il 118 spiegare i sintomi che sono comparsi e recarsi in ospedale.

Questo tipo di sintomatologia ha esordio lento, e in diersi casi si mostra con disturbi lievi, ma bisogna moniotrare attentamente i propri sintomi, è fondamentale restare chiusi in casa ed evitare ogni tipo di contatto, bisogna solo aspettare e vedee se il quadro generale peggiora.

Se si manifesta la febbre e c’è anche un rialzo febbrile in quel caso bisogna subito chiamare il numero di base o i numeri che sono stati messi a disposizione per il covid-19. A quel punto il personale addetto dovrà effettuare il tampone a domicilio per capire se i sintomi hanno origine influenzale o se sono causati dal coronavirus.

Ma quello che forse non sapete è che: Il COVID-19 è, correlato con il coronavirus della SARS, e causa anch’esso una sindrome respiratoria acuta, ma meno grave rispetto all’altra. Tuttavia, quando il nuovo coronavirus dal primo tratto respiratorio arriva a infettare gli organi più profondi, e in particolare i polmoni, può causare una grave polmonite interstiziale acuta bilaterale che può necessitare di ventilazione meccanica o terapia respiratoria extracorporea. Ed è questa la ragione per cui molti contagiati dal COVID-19 devono essere trasferiti e curati nelle terapie intensive.

HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati