Coronavirus, nuovo focolaio: 44 contagiati rischio lockdown

di admin

Coronavirus, nuovo focolaio: 44 contagiati rischio lockdown

| martedì 30 Giugno 2020 - 17:33

Condividi su:

Facebook Twitter
Coronavirus, nuovo focolaio: 44 contagiati rischio lockdown

Un nuovo, per ora contenuto,focolaio di coronavirus è esploso in Germania in un’impresa di catering bavarese: almeno 44 persone sono risultate positive al test, secondo quanto hanno reso noto gli amministratori del distretto Stanberg.   

Fra i contagiati ci sono anche 10 richiedenti asilo del centro di accoglienza di Hechendorf, da dove sarebbe partito l’allarme sull’epidemia. L’impresa di catering, che è stata chiusa sabato scorso per 14 giorni, rifornisce anche la mensa della clinica universitaria Grosshadern di Monaco, che ospita circa 2000 pazienti, secondo quanto riporta il Merkur. 

Leicester prima città britannica “zona rossa” Boom di casi, negozi e scuole chiusi La città di Leicester, nel centro dell’Inghilterra, è diventata la prima zona rossa della Gran Bretagna dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, dopo un aumento dei contagi locali. Gli esercizi commerciali non essenziali sono stati chiusi, così come le scuole mentre è stata rinviata la riapertura di pub e ristoranti, prevista per sabato in tutta l’Inghilterra.

Il ministro della Sanità Matt Hancock ha detto che la polizia si occuperà dell’attuazione del lockdown “in qualche caso” e ha aggiunto che la città ha “il 10% di tutti i casi positivi nel Paese nell’ultima settimana” . Nelle due settimane al 23 giugno il comune ha riferito di 944 test positivi, circa uno su 16 dei casi totali nel Regno unito in quel periodo.Ieri sera il ministro ha detto ai Comuni: “consigliamo agli abitanti di Leicester, restate a casa quanto più potete, e sconsigliamo ogni spostamento non essenziale da, verso e all’interno Leicester”.

Le misure resteranno in vigore per almeno due settimane ma saranno oggetto di costante revisione.Hancock ha detto che il tasso di infezione a sette giorni di 135 casi per 100mila abitanti è “tre volte quello della città al secondo posto in classifica” e che i ricoveri in ospedale sono tra i sei e dieci al giorno, mentre in altre zone non sono più di uno al giorno.

Il lockdown locale reintrodotto da oggi a Leicester, in Inghilterra centrale, a ormai 100 giorni dall’avvio del confinamento nazionale, è una misura temporaneamente necessaria che la maggior parte dei britannici “penso comprenda” di fronte ai dati sulla ripresa di contagi in città. Lo ha detto il premier Boris Johnson.

HOW TO DO FOR
©How To Do For - Tutti i diritti riservati